Diano d’Alba

Diano d’Alba
Denominazione di origine controllata
“Söri Piani” e “Söri Pittatori”

Tra le terre del Dolcetto spunta una collina più alta delle altre, un lungo promontorio, che si affaccia su Alba e sulle Langhe: è la collina del Dolcetto di Diano, solo il territorio del Comune di Diano, suddiviso nei suoi “Söri” può avere questa denominazione d’origine. Da questi terreni, marne tufacee bianche uniti a particolari condizioni microclimatiche l’Azienda agricola Drocco Luigi seleziona quelle uve provenienti dai suddetti Söri. 
La vinificazione in rosso è quella tradizionale, con le migliori tecniche di cantina, che permettono a questo splendido prodotto di affermarsi nel corso del tempo. Questo vino si presenta strutturato ed importante con profumi che evolvono verso la mora e il lampone. Gagliardo al palato, lascia una buona stoffa vellutata e retrogusto ammandorlato. La buona esposizione dei vigneti permette una resa di molto superiore agli standard, influendo sulla bontà delle uve e quindi sul risultato finale della vinificazione. 

Tenore alcoolico: 13/14% vol 
Acidità: 5,5% 
Degustazione: regge tutto il pasto, ma trova matrimonio d’elezione con i secondi piatti della grande cucina nazionale ed internazionale, in particolare arrosti, stufati e stracotti. Si presenta al meglio offerto a temperatura ambiente di 18 - 20°C. 
Longevità: 4/5 anni.

Scarica la scheda



Share by: